cantico dei cantici testo

La Sacra Bibbia – Cantico dei Cantici – www.maranatha.it

 ·

Cantico dei Cantici – Capitolo 4. Lo sposo [1] Come sei bella, amica mia, come sei bella! Gli occhi tuoi sono colombe, dietro il tuo velo. Le tue chiome sono un gregge di capre, che scendono dalle pendici del Gàlaad. [2]I tuoi denti come un gregge di pecore tosate, che risalgono dal bagno; tutte procedono appaiate, e nessuna è senza compagna.

[PDF]

CANTICO DEI CANTICI – verbumweb.net

Cantico dei Cantici Bibbia CEI 2008 1/9 La Sacra Bibbia (testo CEI 2008) Versione non commerciabile. E’ gradita invece la riproduzione a fine di evangelizzazione www.laparola.it CANTICO DEI CANTICI 1 1Cantico dei Cantici, di Salomone. 2Mi baci con i baci della sua bocca!

Cantico dei cantici – Wikipedia

Il Cantico dei Cantici o semplicemente Cantico (ebraico שיר השירים, shìr hasshirìm, Cantico sublime; greco ᾎσμα ᾈσμάτων, ásma asmáton; latino Canticum Canticorum) è un testo contenuto nella Bibbia ebraica e cristiana.

Nome ed autore ·
[PDF]

11 Cantico dei cantici – CDSR

per il Cantico dei Cantici, che é un’opera a più dimensioni : in esso infatti si incontra un messaggio in superficie e c’é un messaggio in profondità ; nel Cantico dei Cantici si presenta una verità umana ed un messaggio teologico, di fede, che traspare attraverso la dimensione umana ed insieme la trascende.

Cantico dei cantici – YouTube

Klicken, um auf Bing anzusehen2:26

Nov 23, 2016 · il Cantico dei cantici letto da Roberto Benigni. This feature is not available right now. Please try again later.

Autor: aristan città stato

Bibbia.net – LaChiesa.it

per le gazzelle o per le cerve dei campi: non destate, non scuotete dal sonno l’amore, finché non lo desideri.

[PDF]

CANTICO DEI CANTICI – cristotranoi.it

riposare al meriggio, perché io non sia come vagabonda dietro i greggi dei tuoi compagni. “Se non lo sai, o bellissima tra le donne, segui le orme del gregge e mena a pascolare le tue ca- prette presso le dimore dei pastori.

S. Francesco d’Assisi – Cantico delle creature

Cantico delle creature È probabilmente il primo testo poetico in volgare italiano giunto sino a noi e si presenta come una “lauda” in cui il santo scioglie un commosso inno alla potenza di Dio, attraverso l’elenco degli elementi del creato che vengono quasi invitati a unirsi a lui in una preghiera comune.